Ultime notizie

Disposizioni speciali Anno Accademico 2020-21

Notizia inserita il 22/07/2020

È disponilibe l'Ordo per l'Anno Accademico 2020 - 2021, dove si trovano elencate le disposizioni speciali, che riportiamo qui sotto.

In questo link è possibile scaricare il file PDF

 

DISPOSIZIONI SPECIALI ANNO ACCADEMICO 2020-2021

L’emergenza sanitaria del covid-19 ci ha colti di sorpresa: un avvenimento inaspettato e senza antecedenti a cui fare riferimento. Abbiamo perciò dovuto rispondere, pensando ai nostri studenti, in modo flessibile e rapido, adattandoci ad una situazione sconosciuta e minacciosa. Abbiamo altresì dovuto assumere la modalità di formazione a distanza, ma come risposta eccezionale allo stato di emergenza (non siamo infatti un centro universitario online).

La Congregazione per l’Educazione Cattolica (CEC), con le sue “Norme Transitorie” del 6 maggio 2020, ha consentito “i corsi a distanza che sono stati attivati in deroga all’Art. 33 § 2 delle Ordinationes alla Cost. Ap. Veritatis gaudium”, ricordandoci “che tale modalità ha valore legale solo per il corrente anno accademico”. Tuttavia, sarà cura della CEC “comunicare, in caso di effettiva necessità ed urgenza, ulteriori disposizioni che dovessero essere necessarie in relazione alla contingenza causata dal prolungarsi degli effetti della pandemia da COVID-19” (Norme Transitorie della CEC, “A.”, 2, p. 3, e “B.”, p. 5).

In questo senso, le ulteriori “Norme per l’applicazione della Cost. Ap. Veritatis gaudium per il prossimo anno accademico” dello stesso Dicastero, emanate il 15 giugno 2020, recitano così: “... le Università e Facoltà ecclesiastiche potranno, durante il prossimo anno accademico, mantenere attivo l’utilizzo della didattica a distanza e le procedure per la discussione on-line delle tesi e per sostenere gli esami on-line in favore di tutti coloro che per comprovate ragioni non potessero essere presenti nel campus universitario” (n. 3, p. 2).

Il “Claretianum”, fedele alla sua identità e ai regolamenti della Santa Sede, riceve solo iscrizioni “per avviare la didattica nella modalità ordinaria, con il sistema delle lezioni tenute in presenza” (Norme Transitorie della CEC, “B.” p. 4), pertanto l’insegnamento a distanza è del tutto eccezionale, in un contesto di emergenza, e non rappresenta un’alternativa alla formazione presenziale (ibid., “B.”, p. 5).

Le nuove iscrizioni non saranno, quindi, per una formazione a distanza (on-line), bensì solo presenziale (a Roma); con l’eccezionale e parziale assunzione dell’insegnamento a distanza, ma sempre a supporto della formazione presenziale. Il nostro Istituto ha già avviato un progetto di potenziamento della sua infrastruttura digitale e informatica. Si tratta di una piattaforma digitale propria, del Claretianum: AULA VIRTUALE CLARET.

Riguardo al biennio, vogliamo completare il secondo anno, dando la priorità ai corsi fondamentali, che speriamo possano svolgersi in modalità mista (presenziale e a distanza). Considerando sia ragioni di logistica che di economia, nel primo semestre tutti i corsi opzionali e i seminari saranno svolti in modalità telematica e – prevedendo un numero piuttosto esiguo di nuovi iscritti – abbiamo dimezzato l’offerta di corsi opzionali e di seminari. Questa stessa riduzione verrà applicata anche ai corsi opzionali e ai seminari del secondo semestre, che speriamo possano tenersi in sede.

Questa situazione di emergenza ci ha costretti a prendere altre decisioni importanti:

  • Il Corso annuale verrà offerto temporaneamente online, con modalità simili a quelle del corso sulla piattaforma di e-learning.
  •  L’inizio della XVI edizione del Diploma in Gestione economica degli Enti ecclesiastici sarà rimandato a ottobre del 2021. Tuttavia, nel primo semestre dell’anno accademico venturo (ottobre 2020 – gennaio 2021) completeremo il terzo e ultimo semestre del MEE XV. Speriamo di essere in grado di condurlo in modalità presenziale, in una classe sufficientemente spaziosa.
  • Il 6 giugno 2021 il “Claretianum” compirà 50 anni. Tutte le celebrazioni presenziali sono rinviate all’A.A. 2021-2022. Tuttavia, proveremo a valorizzare questa ricorrenza, che riteniamo un’occasione di grande gioia e speranza. Ricordiamo la nostra nascita in un momento difficile, “di crisi”. Anche questo è provvidenziale
  • L’Inaugurazione del nuovo anno accademico (23 ottobre 2020) si terrà in modalità telematica.
  • Il Convegno previsto a dicembre 2020 “Vita Consecrata, venticinque anni dopo: bilancio e nuove prospettive”, verrà rinviato a dicembre 2021.

Vi informiamo anche che ProLingua international, assieme a Unipont e alla sua associazione non-profit “Amici di ProLingua”, hanno deciso di sostenere finanziariamente i corsi di lingua italiana per tutti gli studenti e i futuri studenti delle università pontificie, e per i membri delle congregazioni religiose e le persone consacrate. Siamo in contatto con ProLingua international, scommettendo decisamente sul miglioramento del livello della lingua italiana dei nostri studenti. Vi terremo ad ogni modo informati.